Regione Veneto

Il Comune di Farra di Soligo a fianco delle famiglie nell’emergenza sanitaria da Covid-19

Pubblicata il 08/09/2020

In questo complesso periodo di emergenza sanitaria da Covid-19 che sta provocando evidenti e rilevanti ricadute anche a livello economico e sociale, l’Amministrazione comunale ha approvato alcuni provvedimenti, con l’obiettivo di supportare le famiglie nel percorso scolastico dei propri figli e di garantire e facilitare il diritto all’accesso allo studio.

«Come Amministrazione stiamo mettendo in campo tutti gli sforzi possibili, nel tentativo di soddisfare le necessità delle famiglie, consapevoli che potrebbe non essere possibile accogliere le richieste di tutti. Importante in questo senso è anche il ruolo dell’Istituto Comprensivo nell’avvio delle attività didattiche», commenta il Sindaco Mattia Perencin.

Con questa finalità, nella seduta di giovedì 03 settembre, la Giunta comunale ha stabilito di di confermare, per l’a.s. 2020/2021, in € 4,15 la tariffa del buono pasto per il servizio di refezione scolastica degli alunni frequentanti le scuole appartenenti all’Istituto Comprensivo di Farra di Soligo che continueranno ad usufruire della mensa: nonostante il costo sia significativamente aumentato a causa delle modifiche, dovute all’emergenza sanitaria, che dovranno essere apportate al servizio, sarà il Comune a coprire i costi aggiuntivi.

È stato inoltre ridotto da 60,00€ a 40,00 € il costo annuo dei buoni merenda della scuola dell’Infanzia di Farra di Soligo.

Infine, considerata l’importanza del servizio di pre-scuola per le famiglie in cui entrambi i genitori sono lavoratori, la Giunta ha deliberato di collaborare con il Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo di Farra di Soligo nell’organizzazione di questo servizio dedicato agli alunni delle scuole primarie, concedendo a titolo gratuito le palestre comunali e provvedendo, con un importante stanziamento di oltre 40 mila euro, alla sanificazione di tali locali al termine di ogni utilizzo, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia.

«L'impegno e lo sforzo di questa Amministrazione è rivolto verso un unico fondamentale obiettivo: garantire il rientro in classe dei bambini e ragazzi del nostro territorio. Per questo, oltre alle azioni messe in campo per riadattare gli spazi scolastici e per supportare l’Istituto Comprensivo in questa delicata fase di riavvio delle attività didattiche, abbiamo voluto fortemente sostenere le famiglie anche in modo diretto, bloccando l’aumento del costo dei buoni pasto, supportando l’organizzazione del servizio pre-scuola, potenziando il servizio di trasporto scolastico per consentire al maggior numero possibile di alunni di viaggiare in sicurezza».

Categorie News

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto